Cosa sono i mixer per bevande?

 

Quando vennero inventate le bevande gassate? Da sempre l’uomo conosce le acque termali ricche in anidride carbonica, e perciò dal sapore frizzante, ma solo sul finire del diciottesimo secolo venne messo a punto un metodo per la produzione “artificiale” di questa frizzantezza.

Fu l’inventore inglese Joseph Priestley a concepire a Leeds la prima tecnologia per aggiungere CO2 a un liquido allo scopo di renderlo gassato. In realtà il procedimento originario fu molto semplice e poco applicabile su larga scala, ovvero collocare dell’acqua distillata al di sopra di una vasca in cui stava fermentando della birra, ma aprì la strada a innovazioni sempre più efficienti la cui eredità e i cui frutti sono oggi sotto gli occhi di tutti.

I macchinari industriali che consentono di addizionare anidride carbonica alle bevande sono oggi piuttosto sofisticati e ne esistono di moltissimi tipi e dimensioni diversi.

Logo di Prisma Tech Le aziende del settore beverage che intendono avvalersi di mixer per bevande gassate di ultima generazione potranno contare sull’elevata qualità costruttiva degli impianti Prisma Tech.

I sistemi a marchio Prisma Tech sono affidabili e realizzati con componenti resistenti all’usura, e il loro funzionamento può essere personalizzato sulla base delle necessità di ciascun cliente. La precisione del dosaggio degli ingredienti consente inoltre di standardizzare la produzione e di raggiungere elevati livelli qualitativi del prodotto finito; maggiori informazioni sono a disposizione sul sito web prismatech.it.

Leave a Comment