Cos’è uno shampoo senza solfati

Cosa sono i solfati, a cosa servono e perché conviene evitarli

Negli utili anni c’è una maggiore consapevolezza sia nei consumatori che nei produttori di shampoo ed altri prodotti cosmetici per la pelle e per i capelli ed il trend del bio ha preso piede in ogni parte del mondo.

Infatti, rispetto agli anni passati, ora questi prodotti per la cura dei capelli e della pelle sono più sani e tra quelli che sono stati migliorati di più c’è anche lo shampoo senza solfati.

Non solo senza solfati, solitamente le linee di shampoo più innovative sono prive di tante altre sostanze considerate nocive per i capelli: siliconi, parabeni, etc.

I solfati sono dei tensioattivi utilizzati come stabilizzanti e per far fare la schiuma allo shampoo. Si tratta di una sostanza che prima veniva utilizzata nella maggior parte degli shampoo ed in altri prodotti simili, fino a quando i ricercatori hanno scoperto che si tratta di una sostanza irritante per il cuoio capelluto, che può provocare dermatiti, forfora ed altri disaggi.

Tra i solfati più famosi c’è il laurilsolfato di sodio, un tensioattivo sgrassante ritenuto abbastanza aggressivo per il cuoio capelluto.

I parabeni invece sono dei conservanti che se usati in dosi minime non sono nocivi e la loro azione battericida e fungicida è abbastanza tollerata.

Molto utilizzati sono anche i siliconi, molecole presenti nella maggior parte dei balsami che hanno la funzione di rendere pettinabili i capelli, evitando che si formino nodi, etc.

Spesso, negli shampoo senza solfati non ci sono nemmeno i parabeni ed i siliconi ed in questi casi si dice che il prodotto ha un buon INCI.

Trattandosi di un prodotto ideato per chi ha i capelli fragili e cute sensibile oppure per coloro che vogliono prevenire questo genere di disturbi, lo shampoo senza solfati oggi è uno dei prodotti preferiti dai consumatori interessati ai prodotti per capelli bio o quanto più naturali e viene scelto quotidianamente per la sua leggerezza.

In questo tipo di shampoo questi ingredienti sono stati sostituiti con altri meno nocivi, ma che riescono a svolgere le stesse funzioni delle sostanze elencate in precedenza.

Studiati e migliorati continuamente nei laboratori di ricerca delle aziende cosmetiche di tutto il mondo, gli shampoo senza solfati sono ideali se si ha la pelle del cuoio capelluto sensibile, se si soffre di dermatite seborroica, quando si ha l’esigenza di lavare i capelli quotidianamente ed in tanti altri casi.

Nonostante i solfati non siano considerati tossici ma solo irritanti per la pelle specialmente se utilizzati a lungo termine, gli shampoo senza solfati si prestano bene per la maggior parte delle esigenze, sono acquistabili ad un prezzo accettabile e sono ritenuti molto meno dannosi per la salute dell’uomo, aspetti ampiamente pubblicizzati dalle aziende del settore.

Reperibili nei negozi di prodotti per la bellezza della persona, nei supermercati, farmacie , online e nelle profumerie di tutto il mondo, gli shampoo senza solfati sono anche realizzati in maniera più ecologica, aspetto che non può essere tralasciato.

Leave a Comment